"L’elisir d’amore" di Gaetano Donizetti

foto: Priamo Tolu

Brioso, effervescente, incantevole, leggero:
ecco L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti,
secondo titolo della Stagione lirica e di balletto 2015

Venerdì 3 luglio alle 21 (turno A), per la Stagione lirica e di balletto 2015 del Teatro Lirico di Cagliari, va in scena il secondo appuntamento con l’opera: L’elisir d’amore, melodramma giocoso in due atti, su libretto di Felice Romani, tratto da Le Philtre di Eugène Scribe e musica di Gaetano Donizetti (Bergamo, 1797-1848).

Si tratta della ripresa della produzione del Teatro Lirico di Cagliari, andata in scena nell’ottobre 2009, che si avvale della regia di Michele Mirabella, noto ed apprezzato regista, autore, attore di teatro, radio, cinema e televisione. Le scene e i costumi sono di Alida Cappellini e Giovanni Licheri, mentre le luci sono firmate da Franco Angelo Ferrari.

L’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari sono diretti dal maestro concertatore e direttore Fabrizio Maria Carminati, abituale ed apprezzata presenza nelle stagioni cagliaritane. Il maestro del coro è Gaetano Mastroiaco.

L’opera si avvale di due cast prestigiosi che si alternano nelle recite: Daniela Bruera/Rosanna Savoia (Adina), Alessandro Liberatore/Alessandro Scotto di Luzio (Nemorino), Mattia Olivieri/Davide Fersini (Belcore), Bruno de Simone/Paolo Pecchioli (Dulcamara), Vittoria Lai (Giannetta).

L’elisir d’amore, rappresentato, per la prima volta, il 12 maggio 1832 al Teatro della Canobbiana di Milano (oggi Teatro Lirico), riscuote, fin dalla prima sera, uno straordinario favore di pubblico e critica che si ripete per tutte le trentadue repliche. Senza dubbio una delle opere più raffinate, soprattutto per la scrittura orchestrale, di Gaetano Donizetti che, con questo titolo, trova una personale elaborazione dello stile comico, tramite l’introduzione dell’elemento sentimentale, elemento che, estraneo all’imperante opera seria rossiniana, riconduce piuttosto al filone larmoyant dell’opéra-comique francese.

L’opera, della durata complessiva di 2 ore e 30 minuti circa compreso l’intervallo, viene, ovviamente, rappresentata in lingua italiana, ma, come ormai tradizione al Teatro Lirico di Cagliari, viene eseguita con l’ausilio dei sopratitoli che, scorrendo sull’arco scenico del boccascena, favoriscono la comprensione del libretto.

L’elisir d’amore, la cui ultima rappresentazione al Teatro Lirico di Cagliari risale all’ottobre 2009, viene replicata, con inizio sempre alle 21: sabato 4 luglio (turno G); domenica 5 luglio (turno D); martedì 7 luglio (turno F); mercoledì 8 luglio (turno B); venerdì 10 luglio (turno C); domenica 12 luglio (turno E).

Prezzi biglietti: platea da € 70,00 a € 45,00 (settore giallo), da € 55,00 a € 35,00 (settore rosso), da € 40,00 a € 25,00 (settore blu); I loggia da € 50,00 a € 30,00 (settore giallo), da € 40,00 a € 25,00 (settore rosso), da € 35,00 a € 20,00 (settore blu); II loggia da € 30,00 a € 20,00 (settore giallo), da € 20,00 a € 15,00 (settore rosso), da € 15,00 a € 10,00 (settore blu).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13. Rimane chiusa la domenica e i giorni festivi.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, fax 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube. Biglietteria online: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=72540

locandina dello spettacolo

Investi in cultura!

Iscriviti