Concertistica 2015

Concertistica 2015

7 concerti sinfonici, 2 sinfonico-corali, 2 corali e 4 recital solistici: ecco la Stagione concertistica 2015 del Teatro Lirico di Cagliari

 

Donato Renzetti, Anna Maria Chiuri, Fabrizio Maria Carminati, Roberto Cappello, Stefano Rabaglia, Alexander Vakoulsky, Marianna Vasileva, Joachim Jousse, Roberto Iuliano, Cem Mansur, Alena Baeva, Eliseo Castrignanò, Angela Nisi, Sergio Vitale: questi alcuni dei protagonisti della Stagione concertistica 2015 del Teatro Lirico di Cagliari. Una Stagione che guarda, come ormai consuetudine, alla tradizione musicale ed alla qualità artistica e che vede in primo piano l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

La Stagione concertistica vede impegnati l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico da marzo a maggio 2015. Ognuno dei dieci programmi musicali proposti è eseguito due volte in abbonamento ed è presentato in “anteprima”, la mattina alle 11, per i giovani delle scuole. Il complesso corale è impegnato in quattro programmi, in ruoli di assoluta rilevanza, fra cui spicca il Concerto di Pasqua. Quattro solisti, un pianista, una violinista, un tenore e un mezzosoprano, arricchiscono il cartellone con una breve ma significativa rassegna della letteratura concertistica classica e moderna.

Entrando nel dettaglio dei singoli programmi musicali, è possibile individuare nella compagine dei direttori, protagonisti della stagione, alcuni nomi di solida e brillante fama internazionale, affiancati da altri giovani, italiani e non, che vantano già ampi successi di pubblico e critica. Si è, così, cercato un adeguato equilibrio tra i due gruppi, valorizzando i giovani talenti nell’affidare loro repertori adatti a metterne in luce qualità tecniche e musicali ed esaltando le doti di personalità e di dominio tecnico dei direttori di maggiore esperienza.

Ad Alexander Vakoulsky spetta il compito, nelle serate inaugurali del 13-14 marzo, di guidare l’Orchestra del Teatro Lirico in programma interamente dedicato al genio creativo di Petr Il’ic Čajkovskij, di cui verranno eseguite l’ouverture Romeo e Giulietta e la fantasia sinfonica Francesca da Rimini ispirata al celebre V canto dell’Inferno dantesco. Nella seconda parte della serata viene eseguita la Sesta Sinfonia, la struggente Patetica.

Il giovane Sebastiano Rolli dirige, il 20-21 marzo, i complessi stabili cagliaritani in una locandina che propone, all’ascolto del pubblico, due delle pagine di musica sacra più raffinate e pregiate: il Requiem di Gabriel Fauré e i Quattro Pezzi sacri di Giuseppe Verdi. Solisti: Angela Nisi (soprano) e Sergio Vitale (basso).

Il 27-28 marzo il giovane direttore francese Joachim Jousse guida la violinista russa Marianna Vasileva nell’impervio e celeberrimo Concerto per violino e orchestra di Petr Il’ic Čajkovskij, mentre, nella seconda parte del concerto, affronta una delle sinfonie più popolari di Dvořák: l’Ottava.

Marianna Vasileva ritorna il 1° aprile per un imperdibile recital di puro virtuosismo musicale, dedicato ai pirotecnici Ventiquattro Capricci di Niccolò Paganini.

Il Concerto di Pasqua, fuori abbonamento ed eseguito durante la Settimana Santa, il 2-4 aprile, in due suggestive basiliche cagliaritane, vede il Coro del Teatro Lirico, diretto da Gaetano Mastroiaco, alle prese con la monumentale Liturgia di San Giovanni Crisostomo di Petr Il’ic Čajkovskij.

Lo spettacolo del 3-4 aprile è incentrato su due dei più famosi concerti per pianoforte ed orchestra: l’Imperatore di Ludwig van Beethoven e il Primo Concerto di Petr Il’ic Čajkovskij, nell’interpretazione di Roberto Cappello, uno dei pianisti italiani più prestigiosi, diretto dal pugliese Eliseo Castrignanò.

L’esperto Fabrizio Maria Carminati dirige un omaggio a Giacomo Puccini il 10-11 aprile che vede brani celebri affiancati a quelli meno noti, ma altrettanto preziosi e raffinati, del compositore lucchese: dai sontuosi Capriccio sinfonico e Preludio sinfonico agli intimistici Crisantemi e Minuetti, dall’Intermezzo da Suor Angelica e dal Coro a bocca chiusa da Madama Butterfly alla maestosa e solenne Messa di Gloria.

Il 15 aprile il tenore Roberto Iuliano e l’Ensemble ViaToledo Classic si esibiscono in un recital d’atmosfera partenopea, intitolato Mare nostrum, attraverso l’interpretazione delle più celebri e popolari canzoni napoletane.

Fabrizio Maria Carminati ritorna, il 17-18 aprile, sul podio del Teatro Lirico di Cagliari, per un programma incentrato, nella prima parte, sulle particolari ed accattivanti sonorità di Ottorino Respighi, fra cui spicca il Trittico botticelliano, e, nella seconda parte, sull’interessante esecuzione in forma di concerto dell’opera comica in un atto di Gian Carlo Menotti: Il Telefono.

Il 23-24 aprile il Coro del Teatro Lirico è protagonista assoluto di due serate in abbonamento.

Il 30 aprile e il 2 maggio si potranno ascoltare due veri e propri monumenti del repertorio sinfonico di Ludwig van Beethoven: il Concerto per violino e orchestra e l’Ottava Sinfonia. La violinista Alena Baeva, giovane virtuosa russa, debutta a Cagliari, guidata dall’altrettanto giovane direttore turco Cem Mansur, anch’egli al suo debutto in Sardegna.

Il pianista Roberto Cappello si ripresenta, questa volta in un recital solistico, il 6 maggio, con uno scintillante impaginato che vede dialogare fantasticamente Petr Il’ic Čajkovskij, Maurice Ravel e George Gershwin.

A Donato Renzetti, apprezzata ed abituale presenza nelle stagioni cagliaritane, spetta il compito di dirigere il concerto dell’8-9 maggio, mentre a Stefano Rabaglia quello del 15-16 maggio.

Il 21 maggio si chiude la Stagione concertistica con il recital di canto del mezzosoprano Anna Maria Chiuri che, accompagnata dal pianista Roberto Barrali, affronta il grande repertorio della canzone d’autore contemporanea in uno spettacolo intitolato: Parigi, Roma, New York, Vienna - Le Donne.

"La Ciociara" - Rai5

"Piacere, Mozart!"

Stagione 2018