La Quarta Sinfonia “Romantica” di Bruckner
per il debutto a Cagliari di Nikolas Nägele

Il maestro Nikolas Nägele
photo Juliane Naumann

 

Nikolas Nägele debutta a Cagliari, il 22-23 ottobre, dirigendo
la monumentale
Quarta Sinfonia “Romantica” di Anton Bruckner 
per “Autunno in musica 2021”

 

Venerdì 22 ottobre alle 20.30 e sabato 23 ottobre alle 19 è in programma il quarto appuntamento di “Autunno in musica 2021”, l’attività musicale del Teatro Lirico di Cagliari dei mesi di ottobre, novembre e dicembre che sostituisce gli spettacoli programmati della Stagione concertistica e della Stagione lirica e di balletto che sono stati tutti modificati per l’ormai nota emergenza sanitaria da COVID-19.

Si tratta di un raffinato, insolito e veramente imperdibile concerto sinfonico che propone all’ascolto del pubblico una grandiosa e monumentale pagina musicale che prevede la partecipazione, sul podio del Teatro Lirico di Cagliari, del giovane tedesco Nikolas Nägele (classe 1987) anche lui al suo atteso debutto a Cagliari alla guida dell’Orchestra del Teatro Lirico.

Il programma musicale prevede l’esecuzione della Quarta Sinfonia in Mi bemolle maggiore “Romantica” WAB 104 di Anton Bruckner.

Anton Bruckner (Ansfelden, 1824 - Vienna, 1896) scrive la Quarta Sinfonia nel 1874 (anche se la revisiona diverse volte fino al 1888) e, insieme alla Settima e all’Ottava, resta una delle sue più celebri. La personale visione della natura da parte dell’autore, impregna l’intera Sinfonia che si discosta però dalla celebre Pastorale di Beethoven, alla quale viene spesso accostata, per il particolare carattere appunto romantico (come lo stesso Bruckner la definisce), tendente ad una silenziosa e solitaria contemplazione del mondo.

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 70 minuti circa e non prevede l’intervallo.

Da questo concerto sinfonico il Teatro Lirico di Cagliari riapre totalmente al pubblico la sua sala e i suoi foyer (sebbene ancora parzialmente dal momento che, per il ripristino delle prime nove file di platea, dopo lo smontaggio della pedana lignea che ospitava il complesso orchestrale, è necessario ancora qualche giorno di lavoro) e assicura un pieno ritorno alla normalità, anche se, ovviamente, ci si dovrà continuare ad attenere scrupolosamente alle norme igienico-sanitarie che prevedono il controllo della temperatura e l’igienizzazione obbligatoria delle mani all’ingresso in sala, l’uso obbligatorio della mascherina (anche durante gli spettacoli, una volta raggiunto il proprio posto) e l’inevitabile distanziamento interpersonale (soprattutto durante gli intervalli, sia in sala che nei foyer).

Autunno in musica 2021” propone 30 serate di spettacolo (fino al 23 dicembre), suddivise in 3 concerti sinfonico-corali e 2 concerti sinfonici (tutti replicati il giorno successivo), 1 popolarissimo balletto (7 recite) e 2 opere liriche (7 recite), titoli inconsueti ma certamente graditi che vengono eseguite in due nuovi allestimenti del Teatro Lirico di Cagliari.

Come noto, l’accesso in teatro è consentito esclusivamente agli spettatori muniti di certificazione verde (Green Pass), fatti salvi i soggetti di età inferiore ai 12 anni e quelli esenti sulla base di un’idonea certificazione medica che il personale di sala ha l’obbligo di verificare.
Per consentire di svolgere i servizi di verifica in tempo utile per l’inizio dello spettacolo, il pubblico potrà presentarsi all’ingresso con un congruo anticipo (l’apertura è prevista a partire da 60 minuti prima dell’inizio dello spettacolo).

Da lunedì 18 ottobre la Biglietteria del Teatro Lirico riapre alla vendita dei biglietti, per tutti gli spettacoli di Autunno in musica 2021, per l’intera pianta del teatro (platea, I loggia, II loggia) ed è a disposizione del pubblico per eventuali cambi di posto già acquistati nello stesso o in un altro settore del teatro. Il servizio di vendita di biglietti è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.com.

Prezzi biglietti: opere platea € 70 (intero)/€ 35 (abbonati, disabili e under 30), I loggia € 50 (intero)/€ 25 (abbonati, disabili e under 30), II loggia € 40 (intero)/€ 20 (abbonati, disabili e under 30); concerti platea € 60 (intero)/€ 30 (abbonati, disabili e under 30), I loggia € 40 (intero)/€ 20 (abbonati, disabili e under 30), II loggia € 30 (intero)/€ 15 (abbonati, disabili e under 30).

È consentito l’uso dei voucher (Stagione concertistica 2020 - Stagione lirica e di balletto 2020) per il pagamento dei biglietti (dietro presentazione degli stessi voucher). Si invita ad utilizzare il pagamento elettronico (carte di credito e bancomat), soprattutto per un’eventuale differenza da integrare (se il voucher fosse di importo inferiore al prezzo del biglietto).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e nelle due ore precedenti l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per esigenze tecniche o per cause di forza maggiore. Eventuali modifiche al cartellone saranno indicate nel sito internet del teatro www.teatroliricodicagliari.it.

Nikolas Nägele - Direttore 
Nato nel 1987 a Radolfzell am Bodensee (Germania), Nikolas Maximilian Nägele si diploma in direzione d’orchestra, pianoforte e clarinetto alla Hochschule für Musik di Monaco e Lipsia. Kapellmeister dal 2017 alla Deutsche Oper di Berlino, dove ha già diretto numerose produzioni, inclusi Carmen, Die Zauberflöte, Il Barbiere di Siviglia, Die Fledermaus, La Traviata e Un ballo in maschera. Nel 2017 è assistente musicale di Christian Thielemann per la produzione di Die Walküre al Festival di Pentecoste di Salisburgo, nel 2018 è nuovamente assistente musicale di Christian Thielemann per Tristan und Isolde al Festival di Bayreuth, dove è stato assistente anche di Placido Domingo per Die Walküre. Nel luglio 2017 debutta al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca con Gianni Schicchi. Fino al luglio 2017 è impegnato anche come pianista e direttore d’orchestra all’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Vincitore nel 2013 del prestigioso Premio “Aspen Festival Conducting Prize” e nel 2012 del Premio “James Conlon Conducting Prize”, lavora, come direttore assistente del suo mentore Roberto Spano, all’Aspen Music Festival. Nel 2014 debutta negli Stati Uniti sul podio dell’Aspen Philharmonic Orchestra dirigendo la Ottava Sinfonia di Dvořák e il Concerto per pianoforte in Sol maggiore di Ravel. È risultato inoltre finalista alla seconda edizione della “International Sir Georg Solti Conducting Competition” della Chicago Symphony Orchestra. Ancora studente lavora come maestro di cappella e ripetitore al Teatro Statale di Oldenburg (2013-2015), dove ha modo di dirigere produzioni quali Il Barbiere di Siviglia, La Dame Blanche e Carmina Burana. Fra gli impegni recenti figurano: il concerto con Juan Diego Florez al Festival di Ravello; concerti a Budapest in tournée con il Rossini Opera Festival; Il Barbiere di Siviglia al Teatro Municipale di Piacenza; L’elisir d’amore all’Opernhaus di Zurigo; Il matrimonio segreto al Teatro Regio di Torino; Un ballo in maschera alla Deutsche Oper di Berlino; Il viaggio a Reims al Rossini Opera Festival di Pesaro; L’Italiana in Algeri al Teatro Comunale di Bologna e all’Opera de Tenerife; Lear di Aribert Reimann al Maggio Musicale Fiorentino come assistente di Fabio Luisi; Hänsel und Gretel al Maggio Musicale Fiorentino e ad Hannover. Tra i progetti futuri spiccano invece La Cenerentola al Teatro Comunale di Bologna e un concerto ad Atene.

Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari 
È stata fondata nel 1933 e ha consolidato, negli anni, un fecondo rapporto con i maggiori direttori italiani, tra cui Tullio Serafin, Vittorio Gui, Antonino Votto, Guido Cantelli, Franco Ferrara, Franco Capuana, Willy Ferrero, e con compositori quali Ottorino Respighi, Ildebrando Pizzetti, Ermanno Wolf Ferrari, Riccardo Zandonai, Alfredo Casella. Risalgono agli anni ‘50-’60 le apparizioni sul podio di Lorin Maazel, Lovro von Matacic, Claudio Abbado, Sergiu Celibidache, Riccardo Muti, e le collaborazioni con Gioconda De Vito, Leonid Kogan, Henryk Szering, Andrés Navarra, Dino Ciani, Maria Tipo, Nikita Magaloff, Wilhem Kempff, Martha Argerich. In questi ultimi anni l’Orchestra ha collaborato, tra gli altri, con direttori come Lorin Maazel, Georges Prêtre, Emmanuel Krivine, Mstislav Rostropovich, Ton Koopman, Iván Fischer, Frans Brüggen, Carlo Maria Giulini, Gennadi Rozhdestvensky, Rafael Frühbeck de Burgos, Neville Marriner, Christopher Hogwood, Hartmut Haenchen e con solisti come Martha Argerich, Aldo Ciccolini, Kim Kashkashian, Viktoria Mullova, Misha Maisky, Truls Mørk, Sabine Meyer, Yuri Bashmet, Salvatore Accardo. Dal 1999 al 2005 Gérard Korsten ha ricoperto il ruolo di direttore musicale e ha, fra l’altro, diretto in prima esecuzione nazionale, Die ägyptische Helena di Richard Strauss, Euryanthe di Weber e A Village Romeo and Juliet di Delius, mentre nella stagione 2007-2008 George Pehlivanian è stato direttore ospite principale. Negli ultimi anni l’Orchestra ha collaborato regolarmente con Lorin Maazel, compiendo nel 1999 una tournée in Europa ed eseguendo con successo una serie di concerti. Nel 2002 ha rappresentato l’Italia nella rassegna “Italienische Nacht”, organizzata dalla Bayerischer Rundfunk al Gasteig di Monaco di Baviera e trasmessa in diretta dalla radio bavarese. Nel 2005 ha suonato in un concerto in onore del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. Nel 2010 ha partecipato al 98° Festival di Wiesbaden con Lucia di Lammermoor per la direzione di Stefano Ranzani e la regia di Denis Krief, riscuotendo un grande successo. Recentemente, nell’ambito di un progetto di internazionalizzazione del Teatro Lirico di Cagliari, realizzato e promosso in collaborazione con l’Unione Europea, il Governo Italiano e la Regione Sardegna, l’Orchestra è stata invitata dalla New York City Opera per l’esecuzione di La campana sommersa di Respighi, ricevendo il plauso del pubblico e della critica. Negli ultimi anni, anche nell’ambito della rassegna “Cinque passi nel Novecento”, ha eseguito, in prima assoluta, composizioni per orchestra che il Teatro Lirico di Cagliari ha commissionato a compositori come Sylvano Bussotti, Giorgio Tedde, Azio Corghi, Fabio Nieder, Alberto Colla, Carlo Boccadoro, Franco Oppo, Francesco Antonioni, Ivan Fedele, Michele Dall’Ongaro, Filippo Del Corno, Vittorio Testa, Sergio Rendine, Orazio Sciortino. Per la casa discografica Dynamic ha inciso opere in prima esecuzione in Italia, quali: Die Feen di Wagner, Dalibor di Smetana, (premiate, rispettivamente, da “Musica e Dischi” quale miglior disco operistico italiano del 1997, e da “Opéra International” col “Timbre de Platine” - gennaio 2001), Čerevički e Opričnik di Čajkovskij, Die ägyptische Helena di Richard Strauss, Euryanthe di Weber, Alfonso und Estrella di Schubert, Hans Heiling di Marschner, Chérubin di Massenet, Lucia di Lammermoor di Donizetti. Ha inciso, inoltre, Goyescas di Granados e La vida breve di De Falla, La Passione secondo Giovanni di Bach, La sonnambula di Bellini, I Shardana di Porrino per la Dynamic, Don Pasquale per Rai Trade e La leggenda della città invisibile di Kitež e della fanciulla Fevronija di Rimskij-Korsakov per Naxos. Per la Rai ha registrato, nel 1998, La Bohème trasmessa in tutto il mondo.


© Ufficio Stampa Teatro Lirico di Cagliari

 

 

Iscriviti

Nikolas Nägele

Diego Ceretta

Luciano Acocella

Eleonora Abbagnato

Giselle

Autunno in musica