Giovanni Bietti
(foto di Priamo Tolu)

Giovanni Bietti presenta Il Trovatore di Giuseppe Verdi, 
al Teatro Lirico di Cagliari

Venerdì 9 dicembre, alle 17, nel foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari, il musicologo Giovanni Bietti presenta l’opera Il Trovatore di Giuseppe Verdi, in un incontro con il pubblico. Il dramma in quattro parti va in scena, venerdì 16 dicembre alle 20.30 (turno A), a conclusione della Stagione lirica e di balletto 2016 del Teatro Lirico di Cagliari.

L’ingresso alla presentazione è libero.

Giovanni Bietti - Considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani, è compositore, pianista e musicologo. È collaboratore esterno dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma ed ha, inoltre, insegnato composizione al Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Catania ed Etnomusicologia all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Tiene regolarmente conferenze ed in particolare concerti-conferenze, direttamente al pianoforte, in molti dei più prestigiosi enti musicali italiani fra cui: Teatro alla Scala, Festival Mito-Settembre Musica di Torino e Milano, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Massimo di Palermo, Orchestra da Camera e Festivaletteratura di Mantova, Teatro Regio di Parma, Teatro Valli di Reggio Emilia, Sferisterio di Macerata, Teatro delle Muse di Ancona, Teatro Olimpico di Vicenza, Mittelfest di Cividale, Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo, Festival di Ravello. Conduce le seguitissime “Lezioni di Musica”, la grande iniziativa di divulgazione musicale che va in onda settimanalmente su Rai-Radiotre, ed è il curatore del ciclo omonimo dal vivo che attira migliaia di persone negli spazi dell’Auditorium-Parco della Musica di Roma. Ha, inoltre, condotto, per il canale televisivo “Alice”, una serie di trasmissioni in compagnia di Katia Ricciarelli. Le sue composizioni sono state eseguite, tra l’altro, al Festival Internazionale di Edimburgo, alla Konzerthaus di Berlino, al Festival Internazionale di Kuhmo (Finlandia), all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, ad opera di interpreti quali il violinista Thomas Zehetmair ed il pianista Boris Berezhovskij. Come musicologo ha pubblicato saggi e revisioni di spartiti per: Longanesi, Ricordi, Skira e per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, oltre che sulle principali riviste del settore. Nel 2012 è uscito il suo volume intitolato “Ascoltare la Musica Classica: la Sinfonia in Haydn, Mozart, Beethoven”, per le Edizioni Estemporanee di Roma e, nel 2013, il suo saggio beethoveniano, “Ascoltare