12 settembre recital di Orazio Sciortino

Orazio Sciortino, virtuoso del pianoforte, esegue, il 12 settembre, l’integrale delle Parafrasi e trascrizioni verdiane di Franz Liszt

La Stagione concertistica 2019 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, giovedì 12 settembre alle 20.30 (turno B), con l’undicesimo appuntamento che presenta il raffinato recital di Orazio Sciortino, proficuo compositore ed eccellente pianista siciliano (ma trapiantato a Milano) che, dopo la prima esecuzione del suo Sol Invictus nel dicembre 2016, si presenta di nuovo al Teatro Lirico, questa volta nella veste di solista al pianoforte, per eseguire integralmente le Parafrasi e trascrizioni sulle opere di Giuseppe Verdi di Franz Liszt.

Recensioni sul doppio cd “Wagner&Verdi - piano transcriptions by Tausig&Liszt” (Sony Classical)

«Nel doppio cd “Wagner&Verdi”, il pianista siracusano è assolutamente a proprio agio nelle rielaborazioni lisztiane e riesce persino a dire cose nuove nella parafrasi sul Rigoletto (oggi suonata da chiunque, anche malamente) e nel pochissimo eseguito Don Carlo. Il Wagner-Tausig è espressivamente più misurato ma virtuosisticamente rimarchevole. Un saggio, insomma, dal quale si capisce come Sciortino sia in grado di affrontare con successo una fetta molto vasta del repertorio pianistico più o meno conosciuto e diffuso». (Luca Chierici, “Classic Voice”)

«Orazio Sciortino si dedica a questa impresa discografica con passione e coraggio, per approfondimento, profusione coloristica, capacità di delineare i leitmotiv wagneriani, di cui queste composizioni, come la tremenda - per difficoltà - trascrizione da Die Walküre o le luminose parafrasi da Tristan und Isolde, sono finemente intessute». (Claudia Abbiati, “Amadeus”)

«Il bicentenario verdiano e wagneriano è agli sgoccioli, ma rimane ancora una ciliegina sulla torta: Orazio Sciortino propone uno splendido doppio album dedicato a trascrizioni e arrangiamenti che i virtuosi Liszt e Tausig realizzarono, rispettivamente, dalle opere dell’italiano e del tedesco. Sciortino costruisce un percorso avvincente, ricco di inediti, ma soprattutto non si ferma a un virtuosismo da saltimbanco, riuscendo a cogliere l’essenza più intima dei lavori». (Luca Ciammarughi, “Milano Finanza”)

«Ecco un cofanetto bello e intelligente: nell’anno Verdi-Wagner accosta in parallelo le famose parafrasi verdiane di Liszt e quelle meno note di Carl Tausig, allievo di Liszt e fervente wagneriano. L’ascolto è un viaggio nei due repertori, da Ernani, stupendo, alla Cavalcata delle Valchirie. I due ritratti si fronteggiano ma ne escono alla pari, come suggerisce la grafica a specchio dei due cd. Orazio Sciortino non è solo un pianista rigoroso, colto e infallibile: è un musicista a tutto tondo, e qui lo dimostra». (Carla Moreni, “Il Sole 24 Ore”)

«Orazio Sciortino, che oltre che pianista è anche compositore, si muove con una coscienza interpretativa unitaria, pur nella diversificata climatologia dei vari brani (si va dalla semplice preghiera del Salve Maria a quella interiorizzata, spiritualizzata dell’Agnus Dei, alla declamazione celebrativa dell’Ernani e del Don Carlos, alla tragicità del Trovatore, al gioco erotico del Rigoletto, fino alla drammaticità sublimata dell’ultimo Liszt, complice il Verdi di Aida e di Simon Boccanegra). Sciortino, da autentico virtuoso, evita il puro virtuosismo, tentazione estrema di tanti pianisti specie in certi brani (Rigoletto), e del virtuosismo evita il declamato retorico: preferisce essere più narratore che retore. Sciortino dunque esorcizza il virtuosismo e punta sulla narrazione, e lo fa con acuta intelligenza, come con intelligenza, e ovviamente con doti tecniche più che adeguate, sa dispensare certi valori spettacolari che comunque ci sono in questi pezzi. Forse il nostro giovane interprete sarà in grado di cogliere in futuro il delirio drammaturgico delle opere originali e farne confluire sapientemente la parte più autentica in questo suo pianismo già trascendentalmente emozionante». (Riccardo Risaliti, “Musica”)

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

Sono disponibili da martedì 8 gennaio 2019 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13, il martedi, giovedì e venerdì anche dalle 16 alle 20, e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

Orazio Sciortino - Pianoforte

Pianista e compositore, collabora con importanti istituzioni musicali italiane ed estere: Teatro alla Scala di Milano, MiTo Settembremusica, Orchestra Verdi di Milano, Orchestra del Teatro La Fenice, Bologna Festival, IUC di Roma, Ravello Festival, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Accademia Filarmonica di Verona, Festival della Valle d’Itria, Maggio Musicale Fiorentino, I Pomeriggi Musicali, Sagra Malatestiana di Rimini, Amici della Musica di Perugia, Società del Quartetto di Milano, Sociedad Filarmonia di Lima, Nuova Harmonìa di Buenos Aires, Festival di Ankara, Konzerthaus di Berlino, Salle Molière di Lyon, Ottawa Chamber Music Festival, Sala Cecilia Meireles di Rio De Janeiro. Ha registrato per Rai Tre, Radio Tre, Radio Classica, Radio Svizzera Italiana e per le case discografiche Dynamic, Bottega Discantica, Limen Music e Sony Classical. Per il teatro musicale ha scritto l’opera “La Paura”, sulla I Guerra Mondiale, su commissione del Teatro Coccia di Novara, mentre per il Teatro alla Scala di Milano (Stagione 2016/2017) ha composto “La Gattomachia”, favola musicale per narratore, violino concertante e archi; il brano è stato successivamente eseguito anche per il Risonanze Festival, in una circuitazione per il Festival della Valle d’Itria con l’Orchestra della Magna Grecia, il Festival Nuova Consonanza di Roma, il Teatro Verdi di Pordenone, Orchestra di Padova e del Veneto. È stato nominato nel 2017 “Krug Ambassador”: la prestigiosa maison di champagne, per la prima volta nella sua storia, chiede ad un compositore di comporre un brano interamente dedicato al celebre brand. Nasce così il pezzo pianistico Lives through a glass che Orazio Sciortino ha composto, dedicato a Krug Grande Cuvée ed incluso nell’album “Self Portrait - Piano Works”, con tutte sue composizioni pianistiche, pubblicato da Sony Classical. Del 2017 è inoltre il cd “Chamber Music for piano and strings” inciso dall’Ambra Piano Trio e dal Swiss New Wave Ensemble per l’etichetta Claves. Nutre una passione per la cucina e vive a Milano.

Invito all'opera

Invito all'opera

Artisti in scena

Artisti in scena

Artisti in scena

Speciale Le Corsaire

Artisti in scena

Artisti in scena

Iscriviti