Stagione concertistica 2020

Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari
Photo Priamo Tolu

6 concerti sinfonico-corali, 5 sinfonici e 4 cameristici:
ecco la Stagione concertistica 2020 del Teatro Lirico di Cagliari

Donato Renzetti, Massimo Zanetti, Gérard Korsten, Enrico Fagone, Alessandro Carbonare, Steven Mercurio, Alexander Malofeev, Trio di Parma, Michele Spotti, Fabio Biondi, Europa Galante, Hansjörg Albrecht, Buzzing Jars Brass Band: questi alcuni dei protagonisti della Stagione concertistica 2020 del Teatro Lirico di Cagliari. Una Stagione che guarda, come ormai consuetudine, alla tradizione musicale ed alla qualità artistica e che vede in primo piano l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari, quest’ultimo diretto da Donato Sivo.

La Stagione concertistica vede impegnati l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico da gennaio a dicembre 2020. Ognuno degli undici programmi musicali proposti è eseguito due volte in abbonamento e il complesso corale è impegnato in sei programmi, in ruoli di assoluta rilevanza. Solisti, pianisti ed ensemble musicali arricchiscono il cartellone con una significativa rassegna da camera della letteratura concertistica classica e moderna.

Entrando nel dettaglio dei singoli programmi musicali, è possibile individuare nella compagine dei direttori, protagonisti della Stagione, alcuni nomi di solida e brillante fama internazionale, affiancati da altri giovani, italiani e non, che vantano già ampi successi di pubblico e critica. Si è, così, cercato un adeguato equilibrio tra i due gruppi, valorizzando i giovani talenti nell’affidare loro repertori adatti a metterne in luce qualità tecniche e musicali ed esaltando le doti di personalità e di dominio tecnico dei direttori di maggiore esperienza.

A Donato Renzetti, apprezzata ed ormai abituale presenza nelle stagioni cagliaritane, spetta il compito di dirigere, alla guida delle compagini orchestrale e corale, il concerto inaugurale del 10-11 gennaio che propone un programma con musiche di Ludwig van Beethoven e Maurice Ravel.

Il Trio di Parma, composto da Ivan Rabaglia (violino), Enrico Bronzi (violoncello) e Alberto Miodini (pianoforte) (già applaudito a Cagliari nelle stagioni 2011 e 2018), insieme al clarinetto di Alessandro Carbonare, eseguono, il 12 febbraio, i Trii per pianoforte di Johannes Brahms. L’esecuzione, davvero imperdibile, è stata definita dalla stampa “sublime, poiché al di là di ogni comparazione”.

Ancora Donato Renzetti a cui spetta il compito di dirigere, alla guida del complesso orchestrale, il concerto del 13-14 marzo che prevede pagine di Brahms e Beethoven.

La rassegna musicale prosegue con Gérard Korsten che ritorna, anche quest’anno, sul podio cagliaritano, nelle serate del 17-18 aprile, per guidare l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico in un programma che spazia da Brahms a Bartók e Haydn.

Importante debutto a Cagliari è quello di Alexandr Malofeev, nato a Mosca nel 2001 e vincitore nel 2014 del prestigioso Concorso pianistico internazionale “Čajkovskij”, che propone all’ascolto del pubblico il 22 aprile, in un’unica, imperdibile, serata, un raffinato recital di pianoforte con brani di Brahms, Schumann e Čajkovskij.

Il 22-23 maggio ecco nuovamente sul podio Massimo Zanetti per un concerto dedicato al genio compositivo di Gustav Mahler nell’interpretazione di entrambi i complessi artistici stabili.

Il 29-30 maggio altro importante debutto a Cagliari per il giovane direttore e contrabbassista lombardo Enrico Fagone (Broni, 1979), versatile ed eclettico artista che ha collaborato con Martha Argerich, Mischa Maisky, ma anche con Luis Bacalov, Mina ed Elio e le Storie Tese. Dirige musiche di Brahms, Offenbach e Franck.

Ritorna l’Orchestra del Teatro Lirico il 5-6 giugno, diretta da Steven Mercurio, acclamato direttore e compositore americano che nel 1998 diresse a Cagliari la famosa Bohème con Andrea Bocelli e che, questa volta, presenta un programma incentrato interamente su accattivanti sonorità statunitensi novecentesche che strizzano l’occhio al jazz e al musical: Gershwin, Bernstein e Copland.

Dopo la pausa estiva la rassegna musicale prosegue, il 9-10 ottobre, con il ritorno, dopo il grande successo dei concerti di quest’anno, del giovanissimo direttore lombardo Michele Spotti (Cesano Maderno, 1993), considerato dalla critica uno dei più promettenti giovani direttori d’orchestra italiani. Attualmente è direttore principale della Milano Chamber Orchestra. Con l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico, affronta una locandina che prevede Brahms e Čajkovskij.

A Giampaolo Bisanti, applaudito direttore milanese la cui energia conquista sempre il pubblico cagliaritano, è stato affidato, alla guida del complesso orchestrale, il concerto del 16-17 ottobre che prevede musiche di Dvořák e di Brahms.

I Buzzing Jars Brass Band nascono dall’unione tra ottoni e strumenti a percussione dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. Il repertorio è quello collaudato per il quintetto di ottoni, al quale molti compositori hanno dedicato arrangiamenti di brani esistenti e brani originali. L’inserimento degli strumenti a percussione, nella loro molteplice varietà timbrica, conferisce alla formazione un’originalissima identità musicale. Nei loro concerti i Buzzing Jars propongono un viaggio attraverso periodi e stili che vanno dal Rinascimento ai giorni nostri, passando per il Barocco ed arrivando fino alle celebri colonne sonore dei film, giocando con i salti temporali, seguendo il ritmo dell’invenzione ed esplorando il mondo della musica nella sua interezza. Un percorso fatto di balzi improvvisi verso il moderno e salti indietro verso emozioni antiche, scherzosamente serio e coinvolgente per ogni spettatore. Appuntamento, quindi, il 21 ottobre con Vinicio Allegrini (tromba, flicorno), Matteo Cogoni (tromba), Lorenzo Panebianco (corno), Luca Mangini (trombone), Claudio Lotti (basso tuba), Pierpaolo Strinna (vibrafono, percussioni), Emanuele Murroni (batteria, percussioni).

Ancora un’eccellente serata cameristica: il 19 novembre Europa Galante, affermato complesso di fama mondiale grazie alle raffinate interpretazioni di musica barocca e antica, e il suo direttore e fondatore Fabio Biondi, si presentano con un omaggio a Franz Joseph Haydn.

Il 27-28 novembre è in programma il concerto sinfonico-corale, su musiche di Brahms, diretto da Hansjörg Albrecht, direttore d’orchestra, organista, clavicembalista e direttore artistico del Münchner-Bach Chor Orchester che ritorna a Cagliari, con successo, ogni anno.

Gérard Korsten dirige, invece, il 4-5 dicembre, un programma sinfonico articolato e ricercato che include Balakirev e Bruch.

La Stagione concertistica 2020 si chiude, il 29-30 dicembre, con il Concerto di Gala di fine anno: l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari faranno gli auguri al pubblico, attraverso una serata con celebri pagine corali e famosissimi pezzi sinfonici di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini e Johann Strauss.

© Ufficio Stampa Teatro Lirico di Cagliari

 

Scopri di più sulla Stagione concertistica 2020

Artisti in scena

Artisti in scena

Speciale Le Corsaire

Artisti in scena

Artisti in scena

Iscriviti