Francesco Di Mauro dirige Mozart e Haydn
il 13 e 15 gennaio a Cagliari e Selargius

Il maestro Francesco Di Mauro
photo Priamo Tolu

 

 

L'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, diretta da Francesco Di Mauro,
a Cagliari e Selargius per la rassegna "Un'Isola di Musica 2022"

Giovedì 13 gennaio alle 20, nella Basilica di Nostra Signora di Bonaria a Cagliari, l'Orchestra del Teatro Lirico, diretta da Francesco Di Mauro, propone, per "Un'Isola di Musica 2022", consueta rassegna musicale del Teatro Lirico di Cagliari nei centri della Sardegna, una piacevole serata di musica classica con due delle più celebri sinfonie dei due geniali compositori esponenti del Classicismo musicale settecentesco.

Il programma musicale, infatti, prevede l'esecuzione di: Sinfonia n. 40 in sol minore K. 550 di Wolfgang Amadeus MozartSinfonia in fa diesis minore "Sinfonia degli addii" Hob. I:45 di Franz Joseph Haydn.

Il concerto viene replicato sabato 15 gennaio alle 20.30 al Teatro Si' e Boi di Selargius.

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 60 minuti circa e non prevede l'intervallo.

L'ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili (a Selargius prezzo € 1).

Dal 6 dicembre 2021 al 31 marzo 2022, in ottemperanza al D. L. n. 172 del 26/11/2021, l'ingresso agli spettacoli del Teatro Lirico di Cagliari è consentito esclusivamente alle persone, munite di mascherina Ffp2 (uso obbligatorio dal 25/12/2021), in possesso della Certificazione verde (Green Pass), che attesti l'avvenuta vaccinazione anti Covid-19 o la guarigione da Covid-19, fatti salvi i soggetti di età inferiore ai 12 anni e quelli esenti sulla base di un'idonea certificazione medica che il personale di sala ha l'obbligo di verificare.

Pertanto, in ossequio alle disposizioni legislative vigenti, non sarà consentito l'accesso a coloro in possesso della Certificazione verde (Green Pass) ordinaria ottenuta con l'esecuzione di tamponi.

Per consentire di svolgere i servizi di verifica in tempo utile per l'inizio dello spettacolo, il pubblico potrà presentarsi all'ingresso con un congruo anticipo (l'apertura è prevista a partire da 30 minuti prima dell'inizio dello spettacolo).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell'inizio.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant'Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.com.

La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per esigenze tecniche o per cause di forza maggiore. Eventuali modifiche al cartellone saranno indicate nel sito internet del teatro www.teatroliricodicagliari.it.

Francesco Di Mauro - Direttore
Nominato nel 2001 Coordinatore della Direzione Artistica dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, la più importante istituzione concertistica-orchestrale italiana, ha maturato, negli ultimi anni, una vasta esperienza nella gestione amministrativa e artistica di grandi messe orchestrali. Nel 1999 ha ottenuto il suo primo incarico come Direttore Permanente della Pazardjik State Symphony Orchestra of Bulgaria, con la quale ha effettuato una serie di importanti tournée e, nell'autunno 2000, è stato nominato Primo Direttore Ospite Principale del Teatro Bergeries di Parigi. Vanta una ricca e intensa attività di direzione iniziata dopo aver conseguito il Diploma e il Primo Premio con medaglia d'oro in Direzione d'orchestra al Conservatorio di Parigi sotto la guida di famosi maestri come Sergiu Celibidache e Henri-Claude Fantapié. Dirige regolarmente importanti orchestre liriche, sinfoniche e da camera in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Croazia, Portogallo, Australia, Russia, Bulgaria, Argentina, Brasile, Stati Uniti. Tra i suoi più recenti successi la direzione di: Il Barbiere di Siviglia di Rossini al Festival di Metaponto, Don Carlos di Verdi al Teatro dell'Opera di Zagabria, concerto sinfonico con l'Orchestra Toscanini di Parma in commemorazione della strage del 2 agosto 1980 (diretta radio-televisiva mondiale su Rai Tre), concerto sinfonico con l'Orchestra Filarmonica di Torino in memoria della strage di Piazza Fontana, due tournée con l'Orchestra Sinfonica Siciliana. La sua carriera internazionale si sta sviluppando con impegni in prestigiose istituzioni musicali quali: Opera Nazionale di Zagabria, Opera da Camera Nazionale di Varsavia, Orchestra Filarmonica di Cracovia, Orchestra Filarmonica di Poznan, Filarmonica di San Pietroburgo, Sofia Radio Television Orchestra, Filarmonica Nazionale Ucraina Orchestra di Kiev, Orchestra Sinfonica Tonhalle di Zurigo, Orchestra da Camera Mannheim, Orchestra Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica di Denver, Orchestra Filarmonica di Torino, Orchestra Sinfonica di Oporto, Opera House dì Hong Kong, Opera di Stato dì Lubjana.

Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari
È stata fondata nel 1933 e ha consolidato, negli anni, un fecondo rapporto con i maggiori direttori italiani, tra cui Tullio Serafin, Vittorio Gui, Antonino Votto, Guido Cantelli, Franco Ferrara, Franco Capuana, Willy Ferrero, e con compositori quali Ottorino Respighi, Ildebrando Pizzetti, Ermanno Wolf Ferrari, Riccardo Zandonai, Alfredo Casella. Risalgono agli anni '50-'60 le apparizioni sul podio di Lorin Maazel, Lovro von Matacic, Claudio Abbado, Sergiu Celibidache, Riccardo Muti, e le collaborazioni con Gioconda De Vito, Leonid Kogan, Henryk Szering, Andrés Navarra, Dino Ciani, Maria Tipo, Nikita Magaloff, Wilhem Kempff, Martha Argerich. In questi ultimi anni l'Orchestra ha collaborato, tra gli altri, con direttori come Lorin Maazel, Georges Prêtre, Emmanuel Krivine, Mstislav Rostropovich, Ton Koopman, Iván Fischer, Frans Brüggen, Carlo Maria Giulini, Gennadi Rozhdestvensky, Rafael Frühbeck de Burgos, Neville Marriner, Christopher Hogwood, Hartmut Haenchen e con solisti come Martha Argerich, Aldo Ciccolini, Kim Kashkashian, Viktoria Mullova, Misha Maisky, Truls Mørk, Sabine Meyer, Yuri Bashmet, Salvatore Accardo. Dal 1999 al 2005 Gérard Korsten ha ricoperto il ruolo di direttore musicale e ha, fra l'altro, diretto in prima esecuzione nazionale, Die ägyptische Helena di Richard Strauss, Euryanthe di Weber e A Village Romeo and Juliet di Delius, mentre nella stagione 2007-2008 George Pehlivanian è stato direttore ospite principale. Negli ultimi anni l'Orchestra ha collaborato regolarmente con Lorin Maazel, compiendo nel 1999 una tournée in Europa ed eseguendo con successo una serie di concerti. Nel 2002 ha rappresentato l'Italia nella rassegna "Italienische Nacht", organizzata dalla Bayerischer Rundfunk al Gasteig di Monaco di Baviera e trasmessa in diretta dalla radio bavarese. Nel 2005 ha suonato in un concerto in onore del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. Nel 2010 ha partecipato al 98° Festival di Wiesbaden con Lucia di Lammermoor per la direzione di Stefano Ranzani e la regia di Denis Krief, riscuotendo un grande successo. Recentemente, nell'ambito di un progetto di internazionalizzazione del Teatro Lirico di Cagliari, realizzato e promosso in collaborazione con l'Unione Europea, il Governo Italiano e la Regione Sardegna, l'Orchestra è stata invitata dalla New York City Opera per l'esecuzione di La campana sommersa di Respighi, ricevendo il plauso del pubblico e della critica. Negli ultimi anni, anche nell'ambito della rassegna "Cinque passi nel Novecento", ha eseguito, in prima assoluta, composizioni per orchestra che il Teatro Lirico di Cagliari ha commissionato a compositori come Sylvano Bussotti, Giorgio Tedde, Azio Corghi, Fabio Nieder, Alberto Colla, Carlo Boccadoro, Franco Oppo, Francesco Antonioni, Ivan Fedele, Michele Dall'Ongaro, Filippo Del Corno, Vittorio Testa, Sergio Rendine, Orazio Sciortino. Per la casa discografica Dynamic ha inciso opere in prima esecuzione in Italia, quali: Die Feen di Wagner, Dalibor di Smetana, (premiate, rispettivamente, da "Musica e Dischi" quale miglior disco operistico italiano del 1997, e da "Opéra International" col "Timbre de Platine" - gennaio 2001), Čerevički e Opričnik di Čajkovskij, Die ägyptische Helena di Richard Strauss, Euryanthe di Weber, Alfonso und Estrella di Schubert, Hans Heiling di Marschner, Chérubin di Massenet, Lucia di Lammermoor di Donizetti. Ha inciso, inoltre, Goyescas di Granados e La vida breve di De Falla, La Passione secondo Giovanni di Bach, La sonnambula di Bellini, I Shardana di Porrino per la Dynamic, Don Pasquale per Rai Trade e La leggenda della città invisibile di Kitež e della fanciulla Fevronija di Rimskij-Korsakov per Naxos. Per la Rai ha registrato, nel 1998, La Bohème trasmessa in tutto il mondo.

© Ufficio Stampa Teatro Lirico di Cagliari


Iscriviti

Giuseppe Grazioli