Stagione lirica e di balletto 2017


Eleganza, ironia ed intrecci amorosi in
Le nozze di Figaro di Mozart, 
per la Stagione lirica e di balletto 2017

Venerdì 22 settembre alle 20.30 (turno A), per la Stagione lirica e di balletto 2017 del Teatro Lirico di Cagliari, va in scena, dopo la pausa estiva, il quinto appuntamento con l’opera: Le nozze di Figaro, opera buffa in quattro atti su libretto di Lorenzo Da Ponte, tratto dalla commedia La folle jounée, ou le mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais e musica di Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 - Vienna, 1791).

L’allestimento scenico che risale al 1992, arriva dall’Opera di Firenze - Maggio Musicale Fiorentino ed è firmato per la regia da Jonathan Miller, poliedrico e prolifico artista londinese al suo debutto a Cagliari che si avvale, per la ripresa del suo lavoro al Teatro Lirico, di Maria Paola Viano. Una messinscena che porta molto bene la sua età ed è tuttora godibilissima e fresca, caratteristica quest’ultima, insieme ad una malinconica leggerezza, attraverso le quali il regista racconta un Settecento semplice ed agreste, lontano dai salotti e sfoltito da inutili orpelli. Le scene sono di Peter J. Davison, i costumi di Sue Blane, le luci di Jvan Morandi e la coreografia di Luigia Frattaroli.

L’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari sono diretti da Stefano Montanari, anticonformista e giovane violinista, pianista e direttore nato ad Alfonsine (Ravenna), al suo debutto a Cagliari. Il maestro del coro è Donato Sivo.

Il cast d’interpreti, di grande valore, è composto da giovani ed affermati cantanti che si alternano nelle recite quali: Thomas Tatzl (22, 24, 27 settembre, 1 ottobre)/Gianluca Margheri (23, 26, 29 settembre) (Il Conte d’Almaviva), Serena Gamberoni (22, 24, 27 settembre, 1 ottobre)/Cinzia Forte (23, 26, 29 settembre) (La Contessa di Almaviva), Adriana Ferfecka (22, 24, 27 settembre, 1 ottobre)/Claudia Urru (23, 26, 29 settembre) (Susanna), Fabrizio Beggi (22, 24, 27 settembre, 1 ottobre)/Andrea Porta (23, 26, 29 settembre) (Figaro), Rachel Frenkel (22, 24, 27, 29 settembre)/Gaia Petrone (23, 26 settembre, 1 ottobre) (Cherubino), Lara Rotili (Marcellina), Salvatore Salvaggio (Don Bartolo), Bruno Lazzaretti (Don Basilio), Mauro Secci (Don Curzio), Vittoria Lai (Barbarina), Francesco Leone (Antonio), Federica Cubeddu (Prima contadina), Martina Serra (Seconda contadina).

Le nozze di Figaro, ossia La folle giornata (K. 492) è la prima delle tre opere buffe italiane scritte dal compositore salisburghese su libretto di Lorenzo Da Ponte; vengono rappresentate, per la prima volta, al Burgtheater di Vienna il 1° maggio 1786 e il testo, musicato da Mozart a ventinove anni, fra l’ottobre del 1785 e il 29 aprile dell’anno dopo, è tratto dalla commedia Le mariage de Figaro di Beaumarchais (autore della trilogia: Il barbiere di Siviglia, Le nozze di Figaro e La madre colpevole).

L’opera, della durata complessiva di 2 ore e 40 minuti circa compreso un intervallo, viene, ovviamente, rappresentata in lingua italiana, ma, come ormai tradizione al Teatro Lirico di Cagliari, viene eseguita con l’ausilio dei sopratitoli che, scorrendo sull’arco scenico del boccascena, favoriscono la comprensione del libretto.

Le nozze di Figaro, la cui ultima rappresentazione a Cagliari risale al giugno 2012, viene replicata: sabato 23 settembre alle 19 (turno G); domenica 24 settembre alle 17 (turno D); martedì 26 settembre alle 20.30 (turno F); mercoledì 27 settembre alle 20.30 (turno B); venerdì 29 settembre alle 20.30 (turno C); domenica 1 ottobre alle 17 (turno E). Le recite per le scuole, edizione “ridotta” dell’opera della durata complessiva di 75 minuti circa, sono: martedì 26 settembre alle 11, giovedì 28 settembre alle 17 e venerdì 29 settembre alle 11.


 

Informazioni Biglietteria

Biglietteria del Teatro Lirico</